Primo episodio della terza stagione

Scena 1

Pomodà, Dovanice, Zukcoh, e Ferdeor sono seduti a guardare la TV nel salone dell’Hotel Pomel. Pomodà, la proprietaria, accende la TV.

C’é la scena del telegiornale, dove la presentatrice, Porona, sta presentando le news.

porona

Gamarjoba e Alolissimo Pomel fatto di Orel Lucentel! Benvenuti a Gybray News! Ebbene, oggi, il Prof Guzekin ne ha combinate una delle sue! Ha usato la sua tecnologia avanzata per copiare persone ed edifici da tutte le parti del mondo, periodi del tempo, e perfino universi diversi, e ha creato una città stratopica! La città di Guzekia, che si trova nel Qualcosistan in Gybray, proprio accanto a Xyronia…

dovanice

Ey! Xyronia! Ma é dove viviamo noi!

ferdeor

Gurg!

pomodà

Dobbiamo andare a visitare Guzekia! Magari anche trasferirci là!

zukcoh

Secondo me là c’é una copia dell’Hotel Pomel, insieme a noi quattro!

pomodà

Questo sarebbe una bella cosa!

dovanice

Diakh.

zukcoh

Quindi lasciamo l’hotel a Ciliegià!

pomodà

K’argad.

Scena 2

Pomodà sta guidando la Pomel Mobile, dove ci sono anche Zukcoh, Dovanice, Ferdeor, e Orgen.

orgen

Woof! Ruff ruff!

dovanice

Teehee! Basta, mi sta leccando!

pomodà

Ad un certo punto ti abitui, poi guarda, ci siamo quasi!

zukcoh

Vero!

scena 3

I nostri amici sono alle porte di Xyronia, parcheggiano l’auto, e vedono Guzekin e il piccolo Poppun.

guzekin

Pryvet a tutti! Benvenuti alla mia nuova città-laboratorio, un mondo tutto da scoprire!

poppun

Popo!

orgen

Woof! Ruff!

pomodà

Oh, che carino!

guzekin

Si chiama Poppun ed é mio figlio alieno. E’ entrato nel mio laboratorio il primo aprile del 2019…

zukcoh

Quindi oggi esploreremo Xyronia!

dovanice

Si! Esploriamo! Kupo!

ferdeor

Gurg.

pomodà

Sei proprio come Devilla Incudine!

dovanice

No! Io sono come Ayla Secura! Kupo!

zukcoh

Quale, quella di Star Wars?

dovanice

No, quella é Aayla Secura. Mai conosciuta in vita mia e non penso la incontreremo a Guzekia. Io intendo Ayla Secura, la ragazza circassa che si intende di sicurezza!

guzekin

Oooh, quella! Non ti preoccupare, vedrete anche lei. Pensavo non l’avesti ancora incontrata?

dovanice

Non l’ho vista fisicamente ma ho rotto il quarto muro, kupo!

pomodà

Ooh ooh, questo quarto muro. Così rotto che, guarda dove ci troviamo!

zukcoh

In una città tutta da esplorare.

dovanice

Fatta di pezzi e pezzi di altre città.

ferdeor

Gurg.

guzekin

Verranno in tanti, voi cinque siete solo i miei primi visitatori!

orgen

Ruff ruff!

Pomodà, Dovanice, Orgen, Ferdeor, e Zukcoh entrano dentro Guzekia.

scena 4

Pomodà, Dovanice, Orgen, Ferdeor, e Zukcoh stanno esplorando Guzekia, quando si imbattono nella copia dell’Hotel Pomel!

dovanice

Oh! Guarda! E’ dove ci sono le nostre copie, kupo!

orgen

Ruff ruff.

zukcoh

Ci sono le copie di tutti, l’unico che é originale é Guzekin!

pomodà

Vero!

ferdeor

Gurg.

La copia di Dovanice esce dalla copia dell’Hotel Pomel.

dovanice copia

Ey! Pomodà! Ma non capisci! Voglio incontrare la vera Dovanice!

DOVANICE

Alolissimo pomel, dovaliziosa copia!

dovanice copia

Chissà che succede se ci tocchiamo, kupo!

Dovanice e la sua copia si toccano le dita. L’universo esplode! Una Dovanice non può coesistere con’un’altra, sarebbe troppo strano! Infatti le copie di Guzekia non possono uscire fuori da Guzekia, ed é solo Guzekin che li può aiutare. Alla prossima? Chi lo sa.

scena 5

Ci spostiamo ad un piccolo ristorante, “Sapori d’oriente”, sempre a Guzekia, accanto alla copia di “Polpette di Pol Pot” – poco visitato, ma ben molto amato. Sei persone sono sedute all’unico tavolo del ristorante. Ci sono i nonni, Brisco e Amara Lupetti, loro figlio Olmer, loro figlia Eneka, poi c’é Lapo il marito di Eneka, e Voni la moglie di Olmer. Lapo e Voni sono anche loro fratello e sorella, che provengono dall’estremo Oriente. (O almeno Lapo e Voni sono disegnati con un design più “mongoloide” degli altri membri della famiglia. Mukokuseki et al.)

brisco

Oh, otteniamo così pochi visitatori.

amara

Vero.

olmer

Dobbiamo cucinare più Khachapuri, così compreremo il ristorante accanto, “le Polpette di Pol Pot”.

eneka

Ma se sono un ristorante georgiano, com’é che si chiamano polpette di pol pot, non si dovrebbe chiamare i khachapuri di stalin o qualcosa del genere? Ne parlerò con Polpettoso.

lapo

Il nome é solo un gioco di parole, quì a Guzekia ci sono tanti posti così, tipo l’Hotel Pomel, e poi i nostri rivali, “le Polpette di Pol Pot”, non sono un ristorante georgiano… sono un ristorante greco e lesbico.

voni

Greco e lesbico?

lapo

Si, sorellina cara, greco e lesbico, invece che greco e lebanese!

voni

Non chiamarmi sorellina cara, siamo fratelli gemelli, lo sono pure Elmer ed Eneka!

olmer

Mi chiamo Olmer…

voni

Non ti chiami nessuno dei due perché i nostri nomi sono tradotti per far capire meglio la nostra personalità, kupo!

lapo

Infatti! Non sono nemmeno sicuro se io e Voni siamo davvero orientali o semplicemente disegnati così!

eneka

O magari io ed Olmer non siamo nemmeno occidentali… non si capisce nulla! Oy vey!

brisco

Siamo ebrei?

olmer

No, no, vi spiego tutto. I miei genitori, Brisco e Amara, sono nati nel 1950. Sono cresciuti insieme in un piccolo villaggio e nel 1980 hanno avuto me ed Eneka. Nel 1991 io mi innamorai di una ragazza dello stesso villaggio, Lamia Destr. Nel 1992, io e Lamia avemmo un figlio, Bianco Namura. Io e Lamia ci separammo presto, e a Bianco io lo vissi poco. Nel 1993, io ed Eneka incontrammo due gemelli asiatici nel nostro villaggio. Si chiamavano Lapo e Voni Nugetti, e noi quattro diventammo presto amici. Così Lapo e Voni decisero di trasferirsi insieme a noi e fondare un ristorante insieme a noi. Nel 2009, io sposai Voni ed Eneka sposò Lapo. Nel 2010, io e Voni avemmo una figlia, Holly Alto, mentre Lapo ed Eneka ebbero un figlio, Grisù Alto. Nel 2016, Bianco Namura morì ingoiando un pezzo di khachapuri. Gli unici ad andare al funerale furono io, Voni, ed Holly. Il giorno dopo il funerale, il fantasma di Bianco Namura apparse davanti a tutti e noi otto. Ci fece una maledizione… la maledizione del khachapuri. Dovevamo preparare il khachapuri più grande e più bello della città!

voni

Un khachapuri più grande e più bello della città? Si può fare?

lapo

Diakh. Ma non c’é spazio. Serve soltanto un khachapuri con un’anima figurativa…

olmer

E lo prepareremo.

amara

Sarà come l’antica leggenda.

Holly e Grisù entrano nella stanza principale del ristorante.

holly

Papà! Mamma! Zii! Nonni!

grisù

Guarda! Abbiamo preparato il nostro primo Khachapuri!

holly

Ma ci vive dentro una libellula!

voni

Non preoccupatevi, ragazzini. Le libellule sono brave amiche e danno un buon sapore!

Lapo prende il khachapuri e la libellula, e li mette in una gabbia.

La copia di Dovanice entra nel ristorante.

DOVANICE COPIA

Kupo a tutti! Alolissimo Pomel!

olmer

Ma tu chi sei? Non sei del villaggio!

dovanice copia

Ma che villaggio e villaggio! Sei una copia anche tu! Tu sei la copia del vero Olmer Lupetti!

olmer

La copia?

dovanice copia

Si! Siamo a Guzekia, la città inventata dal Prof Guzekin!

lapo

Quindi vuol dire che…?

dovanice copia

Si, “Le Polpette di Pol Pot” sono davvero proprio accanto a voi, e siete liberi dalla maledizione di Bianco Namura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *