Rimaniamo Impigiamati Gen II Ep I

Samarcanda, 22 maggio 2027

Dovanice, una pimpante Sighpry Gybrayana, é in una stanza di hotel che fa molto “Asia Centrale”, con un sacco di tappeti per terra, e dei piatti decorati e arazzi sui muri. Dovanice é seduta su una sedia, ha un quaderno giallo posato sulla scrivania, e sta scrivendo.

dovanice

Caro diario di bordo, é strano essere arrivata quì. Per più di tre quarti della mia vita, non avrei mai pensato che in pochi anni mi sarei trovata in un pianeta alieno, molto simile al mio Soligo ma con molte differenze. Ho provato un sacco di cose che prima non conoscevo. Ho trovato nuovi amici, e ho scanzonato miriadi di avventure. Oh, se la giovane me sapesse. E’ una storia lunga, e serve molto per raccontarla, kupo! Oh, sto kupo. E’ una parola che dico molto, un’esclamazione tipica della mia nazione, Gybray. Me la porto sempre appresso, per ricordare i miei tempi passati. Tempi scomparsi e volati, passati insieme agli altri membri della mia specie, che ormai hanno trovato posto sulla Terra. L’ultima volta che io ho visto Gybray, contava solo tre abitanti. Ma quando sono nata io, erano trenta i Sighpry in Gybray. Si. Sighpry. Questo é il nome della mia specie. Il nome della mia razza é Sighpry Gybrayana. Il mio nome é Dovanice. Dovanice di Gybray, del pianeta Soligo! O nella mia lingua madre, il dialetto Gybrayano del Vehasa vy Valere, che prende il nome dall’unico pezzo di terra non sommersa che c’é a Soligo: una piccola isola circolare con un lago all’interno, l’Isola Valere. Molto diverso da questo pianeta, dove c’é molta terra da esplorare, molte etnie e nazioni anche tra la stessa razza e continente, infatti questo posto, l’Uzbekistan, é una nazione doppiamente senza sbocco sul mare. Impensabile nella mia Valere! Oh, mi sono persa! Tipica Dova, kupo! Comunque, nel Vehasa vy Valere, io sarei… Dovanice vy Gybray. E questa… questa é la mia storia, la storia di come la ragazza del pianeta con meno terra non sommersa dell’universo, é arrivata in una nazione doppiamente senza sbocco sul mare a partecipare al matrimonio… Si, matrimonio! Voi potete pensare questo matrimonio sia tra i miei altri due connazionali, i simpaticissimi Raidan e Limonà, o tra due Umani, la specie tipica di questo pianeta, ma no, la sposa era una Dea, Fioranagh, che é la Dea di un’isola di nome Celtia, ovviamente molto lontano da quì, e lo sposo era un Demone, Sakartcupo. E questa… questa é la mia storia, la storia di come sono arrivata a vedere la dea di un’isola sposarsi in una nazione doppiamente senza sbocco sul mare. Kupo! Allora, tutto cominciò 10 anni fa…

Hotel pomel, sobi, 22 maggio 2017

I quattro rimasti Sighpry Sobiani (Pomodà, Ciliegià, Marielda, e Mellina) stanno guardando la TV nell’Hotel Pomel, che é l’hotel dove vivono insieme. Pomodà é il capo hotel, Ciliegià la cuoca, Mari e Mel sono gemelle e le cuginette di Pomodà.

Pomodà

Oh, che giornate.

ciliegià

Mancano tanto i tempi che c’erano molti più Sighpry!

pomodà

Vero!

marielda

Ma così abbiamo tanto spazio per giocare un pò!

mellina

Vero! Giochiamo un pò!

Ad un certo punto la porta si apre. Gli occhi delle quattro Sobiane si girano! E’ l’ultimo Sighpry Cervyntese, Zukcoh!

zukcoh

Salve, ragazze!

marielda

Oh, un nuovo amico!

mellina

Gioca con noi! Gioca con noi!

Pomodà si alza dal divano e cammina verso Zukcoh.

pomodà

Salve, nuovo arrivato! Benvenuto all’Hotel Pomel, fatto di Orel Lucentel!

zukcoh

Oh, il famoso motto. Lo conoscono in tutti. Sei stata molto brava a comporlo!

marielda

Cuginetta sei famosa!

mellina

Orel Lucentel!

Marielda & Mellina

Yeah!

Marielda e Mellina si battono il cinque.

pomodà

Quindi… ragazzo mio, hai qualcosa da dirmi?

zukcoh

Non proprio. Mi sento come all’inizio di un’avventura.

pomodà

Sento che ti troverai bene quì.

zukcoh

Yeh. Stavate guardando la TV?

pomodà

Si.

Zukcoh e Pomodà si siedono sul divano.

zukcoh

Ah. Come ai bei vecchi tempi.

ciliegià

Vero.

…

Ad un certo punto, un grosso cane (Lupus Supremus) irrompe dalla finestra!

lupus supremus

Rawr!

zukcoh

Fate attenzione, ci penso io!

marielda

Oooh! Che cane soffice!

mellina

Possiamo cavalcarlo?

pomodà

NO!

mellina

E lo cavalcheremo lo stesso!

Marielda e Mellina si danno il batticinque.

marielda

Lo chiameremo Orgen!

orgen

Rawr!

Marielda e Mellina saltano in groppa di Orgen e scappano via dal buco con cui é entrato Orgen.

pomodà

Oh no!

ciliegià

Sono scappate!

zukcoh

Inseguiamole!

I tre spavaldi Sighpry escono dal buco e rincorrono le gemelline.

…

Dovanice, da gremlin che é, appare dal nulla e comincia a correre insieme a loro!

dovanice

Ooh! Kupo! Che bella corsa!

zukcoh

Ma te chi sei?

dovanice

Sono la dovaliziosa Dovanice! Kupo!

pomodà

Senti, cara, non stiamo correndo per correre, stiamo rincorrendo le mie cuginette!

dovanice

Kupo! Una nuova avventura! Dovalizioso!

Dovanice abbraccia Pomodà mentre Zukcoh e Ciliegià continuano a rincorrere le gemelline.

pomodà

Ma chi vuoi, si puè sapiri chi vuoi?!?

dovanice

Un’avventura, Kupo!

pomodà

Ma che Kupo e Kupo, te vieni da Gybray fino a quà e ti aggiungi in ogni corsa che vedi!

dovanice

Seee! Kupo! Ya ya ya!

pomodà

Ooh, “alola”, ci sei?

dovanice

Certo che si sono! Dovanice vy Gybray, all’azzerbaggio!

Pomodà

Azzerba-ché?

Dovanice comincia a giocare con le guance di Pomodà.

dovanice

Le tue guance sono belle belle paffu telle! Paffu telle paffu nelly nelly virsaladze! Oh yeah!

pomodà

Ma la smetti?

dovanice

Non smetterò mai di essere una gremlin! Kupo! Oy vey!

Pomodà colpisce le mani di Dova fuori dalle sue guance.

pomodà

Mi devi i sensi di colpa.

dovanice

E’ così che faccio! Kupo!

pomodà

E ora i miei amici sono lontanissimi!

dovanice

Non preoccuparti! Hai me!

Dovanice abbraccia di nuovo Pomodà e le ruffola i capelli.

pomodà

Oh no…

Zukcoh, Ciliegià, Marielda, Mellina, e Orgen tornano dalla corsa.

zukcoh

Oh, ragazze, siamo tornate!

dovanice

Oh! Un grande cane! E due carinissime gemelline! Kupo!

marielda

Giochiamo tutti insieme!

mellina

Siiii! Giochiamo insieme!

Orgen

Rawr!

dovanice

Si!!!!!!!!!!!! Facciamo il giro di tutta Valere! E’ facilissimo da fare! Io lo compio sempre, in meno di un’ora! Kupo!

Mellina

Ottima idea!

MARIELDA

Corsa dell’isola! Ye!

Zukcoh, Ciliegià, Marielda, Mellina, Dovanice, Pomodà, e Orgen cominciano a correre per tutta Valere. Passano il confine per Farfyet, dove li vede Juvoo.

juvoo

Oh, tipici zozzi di campagna.

Poi i nostri cari amici passano il confine con Astante, dove si trova Slubrug.

slubrug

Oh. Fortunatamente sono un nerd, non so correre.

Poi i nostri cari amici passano il confine con Hadrick, dove si trovano Ferdeor e Rocy.

rocy

Rawr! Guardali!

Ferdeor

Uh.

rocy

Corri con loro!

ferdeor

Ok.

Rocy spinge Ferdeor a correre con i nostri eroi, e poi si mette a correre anche lei!

…

Zukcoh, Ciliegià, Marielda, Mellina, Dovanice, Pomodà, Orgen, Ferdeor, e Rocy oltrepassano il confine con Gybray. Allo stesso momento, ma in una galassia lontana, Sakartcupo starnutisce. Il soffio del suo starnuto demonico arriva fino a Soligo, dove si trasforma in un tornado… i nostri eroi cominciano a non vederci più. Ma sarà la fine di Soligo?!?

esattamente a metà fra londra ed yerevan, 22 maggio 2017

Quattro Sighpry e un Lupus Supremus – Zukcoh, Pomodà, Dovanice, Ferdeor, e Orgen – sono schiantati a terra.

Zukcoh si sveglia e si alza per primo.

zukcoh

Huh? Che é successo? Dove sono? Oh, Pomodà, Orgen, l’Hadrickese e la Gybrayana sono quì con me. Peccato che siamo rimasti senza gemelline.

Orgen si sveglia e corre verso Zukcoh.

orgen

Rawr!

zukcoh

Oh, batuffolino. Guarda in che guaio ti sei cacciato.

orgen

Rawr…

zukcoh

C’é bisogno di svegliare gli altri!

Pomodà si sveglia e si alza.

pomodà

Oh, ciao Orgen, ciao…

zukcoh

Zukcoh. Mi chiamo Zukcoh.

pomodà

Io sono Pomodà.

zukcoh

Questo tutti lo sanno già.

pomodà

Aww…

Ferdeor si sveglia e si alza.

ferdeor

Huh.

pomodà

Non essere timido.

ferdeor

Io sono Ferdeor.

pomodà

Io sono Pomodà, lui é Zukcoh, e quello é il mio cane Orgen.

ferdeor

Hah.

orgen

Rawr!

zukcoh

Ma la Gybrayana é ancora svenuta…

Ferdeor prende Dovanice da terra e la mette sulla sua spalla.

ferdeor

Yeh.

zukcoh

Adesso cerchiamo di capire dove siamo.

orgen

Rawr.

Ucraina dell’ovest, 22 maggio 2027

Pomodà e compagnia bella camminano per il loro nuovo mondo.

dovanice (narrazione)

Ci incamminammo verso nord fino a che non trovammo un posto giusto dove stare. Passammo il confine per l’Oblast di Ivano-Frankyisk, e arrivammo in una dolce casetta di campagna. (coordinate 48°07’43.5″N 24°35’35.0″E)

pomodà

Guarda! C’é qualcuno!

zukcoh

Forse siamo salvi!

Pomodà e amici si incamminano verso la casa. Zukcoh bussa alla porta. Ad aprire é un uomo di mezz’età. Askan Vertchenko.

askan

Zdravstvuyte. Vy tut dlya kospley yakohosʹ dyvnoho novoho yaponsʹkoho mulʹtfilʹmu? Khoroshi kostyumy, khocha.

pomodà

Huh?

zukcoh

Siamo molto lontani da casa, quindi parlano lingue molto diverse dalla nostra.

askan

shcho ty kazhesh Vy ne rozmovlyayete ukrayinsʹkoyu?

pomodà

No, parliamo Vehasa vy Valere.

askan

E-e? Yaka mova? Akh, ya rozumiyu, ty daleko zdaleku.

pomodà

Si… noi “daleko zdaleku”…

askan

YA zatelefonuyu do naukovykh avtorytetiv!

I quattro Sighpry e il Lupus Supremus entrano nella casa di campagna ucraina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *