Larm, Ermut, e Kalyssa

Gli eroi del latte.
Comunque, tempo fa io dicevo che i miei personaggi erano “mukokuseki”, ma non lo sono. Si, io do ai personaggi cognomi strambi tipo Kluvok e Lunic. Io do questi cognomi ai personaggi per farli essere più unici, il ché é l’opposto del mukokuseki. Infatti, l’idea del mukokuseki sarebbe che i personaggi degli anime sono tutti cloni tra di loro, un design di derivazione dalle Principesse Disney. Col passare degli anni questo design é diventato più “caricaturato” e ora ci sono stock character tipo “ragazza anime capelli rosa in codine” che vengono clonati e clonati ogni giorno. Io non penso che i miei personaggi siano cloni tra di loro. Sono convinta che ci sono delle profondità dentro il loro design e dentro ogni parola che dicono, e quindi anche dentro i loro nomi.

In realtà, io sono convinta che le idee dietro il design dei miei personaggi sono più simili al concetto di “dark triad“. Secondo il concetto di “dark triad”, una persona con una “personalità scura” é una persona che prima é narcissista, poi diventa così narcissista da diventare machiavellica e quindi manipolare le persone avendo interesse solo su se stesso, e alla fine diventa così machiavellica da diventare psicopatica. Mentre una persona con una “personalità chiara” é una che rimane buona e timida e pura e umile.

Questo concetto si trova in illustrazioni di personaggi religiosi ma anche dei poemi epici e di storie tipo l’Orlando Furioso, i cavalieri del Re Artù, il Decameron, e le storie shakespeariane, dove, senza riguardo alle genetiche vere e proprie, i personaggi più puri vengono raffigurati coi capelli biondi e gli occhi azzurri, mentre i personaggi più caotici e malvagi vengono raffigurati coi capelli e gli occhi neri.

Nel Vepkhist’q’aosani, il poema epico Georgiano, i personaggi vengono allegoricamente definiti come arabi e indiani in base alla loro personalità. I personaggi definiti come arabi, Avtandil e T’inat’in, sono più calmi e razionali, mentre Tariel e Nestan-Darejan, definiti come indiani, sono quelli emozionali e impulsivi, causando molti dei disastri nella storia.

Questo c’éntra, perché “Lattenia” é anch’esso un poema epico nel suo piccolo. “Lattenia” é la Rezspubliki Latzuna se fosse un libro\film, proprio come, se la Terra dei Lupi – saKartvelo – fosse un libro\film, sarebbe il Vepkhist’q’aosani.

Perfino Homestuck prende uno spunto. Quelli più calmi e razionali tendono a sognare su Derse, mentre quelli più eccitabili e impulsivi tendono a sognare su Prospit. Infatti, i sognatori umani di Derse, Dave, Rose, Dirk, e Roxy, hanno i capelli bianchi, mentre i sognatori umani di Prospit, John, Jade, Jane, e Jake, hanno i capelli neri.

Si, Derse é in realtà la light triad, e Prospit in realtà la dark triad.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *